ELEMANIA
PIC16F690 - Strumenti di sviluppo
Sviluppo di software per il PIC

La realizzazione di un programma per il PIC di solito si compone delle seguenti fasi:

  1. scrittura del programma in linguaggio assembly;
  2. simulazione e debugging del programma con un opportuno programma di simulazione;
  3. compilazione del programma per generare un eseguibile in linguaggio macchina (file Hex);
  4. scrittura dell'eseguibile della memoria flash EEPROM del PIC (questa fase viene spesso detta programmazione)

Le prime tre fasi vengono generalmente svolte lavorando su un personal computer. L'ultima fase richiede il collegamento del PIC al personal computer attraverso un circuito detto "programmatore".

Scrittura, simulazione e compilazione

Le prime tre fasi dello sviluppo di un programma possono essere svolte ricorrendo a un ambiente integrato di sviluppo (IDE) espressamente dedicato al PIC. Una scelta quasi obbligata il programma MPLAB IDE, sviluppato dalla stessa Microchip (l'azienda che produce i PIC) e scaricabile gratuitamente da qui.

 

Programmazione del PIC

La fase di programmazione del PIC consiste nella scrittura del file eseguibile nella memoria EEPROM di programma interna al PIC stesso. Un modo semplice per realizzare ci utilizzare un programmatore come il PICKit2 o il PICKit3 prodotti entrambi sempre da Microchip.

Il PICKit si compone di:

Vedremo in una successiva lezione, come si fa a caricare un programma sul PIC.

 

precedente - successiva

Sito realizzato in base al template offerto da

http://www.graphixmania.it