ELEMANIA
Sensori - Di luminositÓ

Cellule fotoelettriche

Sono basate sull'effetto fotoelettrico. Se un fotone incide su un metallo, esso Ŕ in grado di strappare alcuni elettroni periferici al metallo ionizzandolo. Le cellule fotoelettriche sono allora costituite da un catodo metallico posto in una ampolla di vetro sotto vuoto. Quando il catodo Ŕ colpito dalla radiazione luminosa libera elettroni che vengono raccolti da un anodo fornendo una corrente che dipende dalla intensitÓ della radiazione luminosa incidente.  

 

Fotodiodo

E' un particolare tipo di diodo fotorilevatore che funziona come sensore ottico sfruttando l'effetto fotoelettrico. Quando Ŕ polarizzato inversamente, esso risponde alla luce incidente facendo passare corrente. 

Lo schema seguente mostra un semplice circuito in cui un fotodiodo viene usato per rilevare la luminositÓ:

 

 

Fototransistor

Sono costituiti da un transistor in cui il morsetto di base Ŕ aperto e giunzione base collettore Ŕ esposta alla luce. Si ottiene una corrente di collettore:

Ic = (β +1)(IL +ICB0 )

in cui il termine IL dipende dalla intensitÓ di luce misurata. 

fototransistor 

 

precedente - successiva

Sito realizzato in base al template offerto da

http://www.graphixmania.it